Amalia per sé

Spazio interiore. Pratiche per l’attenzione direzionata e per lo sviluppo di consapevolezza

DSC_0199.JPG
Da un oblò di Amalia, estate 2014

Le memorie della nostra esistenza sono scritte nella mente, nelle emozioni e nei comportamenti che viviamo e che molto spesso tendiamo a reiterare meccanicamente.
La matrice di certe tendenze (fisiche, cognitive ed emotive) è impressa nel corpo, e dal corpo è possibile imparare a conoscerle, riconoscerle e conviverci con compassione e attenta partecipazione.

Il percorso si compone di una serie di esercizi che coinvolgono il fisico, l’attenzione e la percezione di sé.
Sperimenteremo pratiche per l’esplorazione di sé e comprensione più profonda delle nostre modalità di azione: guidate da semplici istruzioni, si scopre il territorio del proprio plesso cognitivo, si percorrono vicoli stretti e spigolosi, si prende velocità in agevoli discese, si curva su ampie traiettorie che ci conducono in praterie assolate e panorami curiosi. Si sosta in antri freschi e ombrosi e ci si ristora in subitanee intuizioni.

Conduzione a cura di Daniela Iapicca, insegnante e praticante di yoga, meditazione e antropotecniche.

Attività possibile a luglio ed agosto 2017, contattaci per tutte le info.

 

Annunci